Madagascar

In Madagascar ci sono 18 tribù ed ognuna possiede il proprio dialetto. La Costituzione del 2007 stabilisce che la lingua ufficiale è il Malgascio, di origine Malato-Polinesiana, parlato e compreso in tutta l’isola.

La seconda lingua ufficiale è il Francese, correntemente parlato dalle persone di buona cultura, sebbene nelle campagne non sia diffuso né compreso. L’Inglese, ancora poco diffuso, sta diventando popolare grazie al progetto pilota lanciato dal Governo nel 2003, che introduce l’insegnamento della lingua in 44 scuole primarie, con il proposito di estendere il progetto a tutte le scuole del paese.

I Malgasci seguono un vasto e complesso sistema di credenze, che implica tutti gli aspetti della vita quotidiana e che varia da villaggio a villaggio, se non da famiglia a famiglia. Nella religione tradizionale il Creatore è Zanihari, o Andriananahary, che non è né maschio né femmina. Ci sono numerose divinità secondarie o spiriti legati alla natura, che abitano gli alberi, le rocce ed i fiumi.  Questi spiriti possono influenzare le vite della gente,  provocando stati di trance nelle persone che pregano, ma anche in animali, in particolar modo nei lemuri e nei coccodrilli.

Conclusi