Tel +39 335 5297351

 

Dona ora

p
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro SSL crittografato.

Totale Donazione: €25,00 One Time

Dacci una mano ad aiutare chi non ha voce per chiedere.

Il solo pensare a chi, in questo momento, sta peggio di noi, senza la concreta possibilità di chiedere direttamente aiuto, è un bel passo avanti nel nostro cammino evolutivo. Decidere di aiutarlo, nei limiti di quello che è nelle nostre concrete possibilità, con una motivazione che nasca dal cuore e non dalla mente, ci farà sentire in perfetta sintonia con noi stessi e con il mondo di cui facciamo parte!

5 x 1000

La tua firma ha un grande valore!

La Fondazione Butterfly onlus potrà essere beneficiaria di donazioni del 5 per mille.

Il 5 x 1000  è la quota dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) che i contribuenti decidono di destinare a quegli enti che svolgono attività socialmente rilevanti. Il 5×1000 è dunque la quota di imposta a cui lo Stato rinuncia per destinarla ad organizzazioni no-profit e altri enti. Se non si effettua la scelta, tale quota resterà allo Stato.

Al momento della compilazione di CUD, 730 o Modello Unico per la dichiarazione dei redditi, ogni contribuente può scegliere, nella sezione dedicata al versamento del 5 per mille, di compilare il riquadro per il «Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale»  indicando la denominazione sociale “Fondazione Butterfly onlus” ed il nostro codice fiscale:  9 4 1 0 4 0 3 0 3 6 9.

Se non fai la dichiarazione dei redditi hai ugualmente la possibilità di esprimere la tua preferenza attraverso la scheda integrativa che ti fornisce il tuo datore di lavoro o l’ente ente erogatore della pensione, consegnandola gratuitamente in banca o in posta in busta chiusa e la scritta “scelta per la destinazione del 5 x mille dell’IRPEF”, indicando nome, cognome e codice fiscale. 

 Riferimenti bancari

INTESA SANPAOLO  Spa – Fil. Accentrata Terzo Settore 55000 – Milano
IBAN: IT04 M030 6909 6061 0000 0009 863
BIC: BCITITMM

LA BCC – RAVENNATE,FORLIVESE E IMOL. SOC.COOP.
IBAN: IT 56V 08542 67740 066000319866
BIC: ICRAITERRF20

DEDUCIBILITA’ FISCALE

Agevolazioni sulle erogazioni liberali delle persone fisiche

I contribuenti possono optare alternativamente tra:

  • la deducibilità, per le liberalità in denaro o in natura, nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 € annui (art. 14 comma 1 D.L. n. 35/2005 e successive modificazioni (L. n. 80/2005).
  • la detrazione dall’Irpef del 26% calcolata sul limite massimo di 30.000

Agevolazioni sulle erogazioni liberali delle imprese

Questi contribuenti possono optare alternativamente tra:

  • la deducibilità, per le liberalità in denaro o in natura, nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 € annui (art. 14 comma 1 D.L. n. 35/2005 e successive modificazioni (L. n. 80/2005).
  • la deduzione dal reddito imponibile Ires del 2% del reddito d’impresa dichiarato per un importo massimo di 30.000 euro (comma 2 lettera h, art 100 tuir).

Per quanto non specificato, si rimanda alla normativa in vigore.

 

Lasciti testamentari

In caso di mancanza di eredi legittimi (coniuge, figli e in assenza di figli, i genitori del defunto), in assenza di un testamento, tutti i beni di chi non se li potrà comunque portare con sé, andranno allo Stato. Qualsiasi testamento potrà in ogni caso essere modificato in qualsiasi momento secondo le volontà o le esigenze di chi lo ha redatto.

Il testamento potrà essere olografo o pubblico. Quello olografo è la forma più semplice di testamento. Ha dei requisiti fondamentali ovvero deve essere scritto a mano, datato e firmato. Dovrà essere conservato in un luogo sicuro o consegnato ad una persona di fiducia o ad un notaio. Il notaio potrà riceverlo in semplice deposito fiduciario.

Il testamento pubblico è un testamento che richiede la presenza di un notaio che si occupa della redazione dello stesso e, alla presenza di testimoni, lo firma assieme agli stessi ed alla persona che ha richiesto l’atto. Il notaio si fa garante e custode dell’atto e garantisce la corretta articolazione delle disposizioni oltre ad accertare la capacità di intendere e di volere del richiedente.

Tutti i lasciti testamentari e le donazioni a favore di una associazione non profit sono esenti da ogni imposta.

 

 

Filippo Leandro Benvenuti, uno sconosciuto sostenitore della Fondazione Butterfly onlus, ha fatto un lascito affinché la fondazione Butterfly potesse essere strumento per donare acqua ed educazione a chi ne avesse bisogno. La nostra responsabilità è stata quella di onorare la sua generosità e memoria nell’operazione alchemica della trasformazione del denaro messoci a disposizione in acqua per continuare a vivere e scuole per poter crescere.

Per maggiori informazioni:

Senza di te non avremmo potuto fare così tanto. Ora possiamo fare ancora di più.