Tel +39 335 5297351

Pozzo del carcere di Adigrat

In data 17 Giugno 2011 presso la struttura detentiva di ADIGRAT, alla presenza del vescovo della regione del Tigrai e di oltre 1300 detenuti  è stato inaugurato un pozzo di acqua che consentirà finalmente ai detenuti di poter contare su un approvvigionamento idrico giornaliero adeguato, potendo contare fino alla data odierna sulla attribuzione di un solo litro d’acqua a persona.

Percentuale di finanziamento:
0%

Raggiunto:

Traguardo: 

Livello di realizzazione: Concluso
Numero beneficiari: 1.345 prigionieri
Finanziabilità: Finanziato
Profondità del pozzo: 50 metri
Donatore: Associazione “Volontari l’Accoglienza”
Termine progetto: Giugno
 2011

Pozzo del carcere di Adigrat

I fondi per realizzazione di questo pozzo scavato alla profondità di 50 metri, sono stati messi a disposizione da parte della Associazione Volontari l’Accoglienza di Rocca Canavese, ormai partner consolidato della fondazione Butterfly onlus. Il pozzo è azionato da pompa manuale e la portata di acqua molto abbondante.

Presso il carcere di Adigrat tutti i detenuti svolgono mansioni lavorative e hanno la facoltà di vendere e commercializzare i prodotti da loro realizzati quali vestiti, tessuti, tappeti, prodotti artigianali,  etc.  Le detenute sono circa 45 e svolgono attività presso il carcere in cucina, con la preparazione dei pasti, oltre a frequentare corsi di formazione professionale.

Sono operative,  all’interno del carcere, una officina meccanica ed una falegnameria.

Per maggiori informazioni:

Condividi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su google
Condividi su pinterest
Condividi su tumblr
Condividi su reddit
Condividi su vk
Cerca un progetto: