Tel +39 335 5297351

Pozzo di Awade

In data 29 Aprile 2017 è stato inaugurato,  presso la località di Awade, distretto di Endamosa nella woreda di IROB, zona orientale della regione del Tigray, un pozzo trivellato alla profondità di 60 metri, nei pressi di una scuola ed   interamente finanziato  dall’azienda SANUSLIFE INTERNATIONAL, grazie alla recente creazione del SANUS-CHARITY-POOL che ha previsto  l’erogazione dell’1% del fatturato netto dei SANUSPRODUCTS e dell’1% del margine sui prodotti SANUS COMPANIES  a sostegno di progetti umanitari.

Percentuale di finanziamento:
0%

Raggiunto:

Traguardo: 

Livello di realizzazione: Concluso
Numero beneficiari: 600 persone c.a.
Finanziabilità: Finanziato
Profondità del pozzo: 60 metri
Donatore: SANUSLIFE INTERNATIONAL
Termine progetto: Aprile
 2017

Pozzo di Awade

Circa un quinto della popolazione etiope vive in aree urbane, mentre la maggior parte, ovvero l’85% vive in aree rurali in situazione di povertà o indigenza. Il reddito pro-capite annuo è inferiore ai 100 dollari e circa l’80% della popolazione del Paese vive in condizioni di estrema povertà, sopravvivendo con meno di due dollari al giorno, mentre circa 25 milioni di persone sopravvivono con meno di un dollaro al giorno. La zona orientale del Tigray è soggetta a ricorrenti siccità e l’area oggetto dell’intervento risulta tra quelle più colpite dall’insicurezza alimentare: si tratta di una zona particolarmente arida e di difficile accesso dove la popolazione vive di agricoltura di sussistenza.

Nell’ambito del progetto “Dona l’acqua“ nato dalla collaborazione esistente da oltre dieci anni tra la Fondazione Butterfly onlus ed ADCS (Segretariato Cattolico di Adigrat) sono  stati da tempo avviati programmi finalizzati al miglioramento dell’accesso  all’approvvigionamento idrico a favore delle popolazioni rurali della zona orientale del Tigray. Tali  programmi sono stati recentemente intensificati alla luce dello stato di estrema difficoltà ed emergenza delle popolazioni della zona, colpite da una siccità che non si verificava da circa sessant’anni.

Il pozzo, completo di pompa meccanica e recinzione protettiva, conta un numero complessivo di beneficiari diretti  di c.a. 400 persone,  oltre agli attuali  165 alunni  che possono  frequentare l’unica  scuola media della zona.  Questo senza contare tutti gli abitanti nei villaggi limitrofi, che in ogni caso potranno beneficiare del progetto.

Come previsto, è stato costituito un  comitato Water & Sanitation (WATSAN)  per la gestione e la manutenzione del pozzo, in collaborazione con le autorità locali competenti.

Un grazie di cuore a Sanuslife International per la grande attenzione che ha voluto dedicare a questa grave situazione di emergenza.

Per maggiori informazioni:

Condividi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su google
Condividi su pinterest
Condividi su tumblr
Condividi su reddit
Condividi su vk
Cerca un progetto: